Le fragilità di un team possono diventare un’opera d’arte.

Per te che ogni giorno ti occupi del benessere in azienda e del buon funzionamento di un gruppo di lavoro, abbiamo creato un evento di presentazione, per farti provare in prima persona la forza trasformatrice del Team Building L’Arte di Ripartire. Dopo questo viaggio potrai valutare se questo strumento straordinario potrà essere utile anche per il tuo gruppo di lavoro in azienda.

*Ogni sottoscrizione è valida per due persone

L’Arte di Ripartire è un percorso utile a costruire o rafforzare l’identità di gruppo, creando fiducia, riconoscimento e senso di appartenenza.

Ripartire dopo uno stop, una rottura, un cambiamento.
Scopriamo insieme perchè Ripartire non è così facile come sembra e quali strumenti possono aiutare team e persone a ritrovare motivazione e direzione.

Sarà un’esperienza di condivisione profonda attraverso l’arte per trasformare le fragilità in punti di forza.

Con una donazione a partire da €5,00 potrai scaricare l’immagine della Venere di Milo o del David di Michelangelo, la traccia audio e creare il tuo bozzetto. Segui la voce narrante in un viaggio dentro alle tue emozioni, disegna la cicatrice che ti ha lasciato la pandemia e i germogli di una rinascita collettiva per il territorio. Potrai apporvi il disegno della cicatrice lasciata dalla pandemia secondo la tua interpretazione, nell’ottica di una rinascita collettiva per il territorio. Consegna il tuo bozzetto direttamente in mostra alla Triennale di Milano dal 26 al 31 ottobre, oppure invialo all’indirizzo email: cicatrici@fondazionenear.org

Il tuo disegno verrà esposto in mostra insieme agli altri, dando vita, un pezzo alla volta, all’opera collettiva di CICATRICI Milano. 

Dona €5,00 per ricevere il bozzetto e partecipare alla mostra in Triennale Milano.

Ricordati di rimanere sulla pagina per qualche istante dopo la donazione, verrai indirizzato in automatico alla sezione dove scaricare il bozzetto.

PERCHÈ DONARE?

Donando sosterrai i progetti dedicati ai B.Liver, ragazzi e giovani adulti che vivono il percorso della malattia e che attraverso il coinvolgimento nei progetti del Bullone a loro dedicati, vogliono crescere e costruirsi una propria professionalità, guardando oltre la propria condizione di salute.  

Dall’esperienza dei B.Liver nasce anche il giornale mensile della fondazione che dal 2015, grazie all’aiuto di alcuni giornalisti professionisti, fa da megafono alla voce dei ragazzi. Molti di loro nel 2021 hanno ottenuto il titolo di giornalisti pubblicisti dall’Ordine Nazionale dei Giornalisti della Lombardia.  

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: